Immigrazione

Immigrazione

È ovvio che chi viene in Italia, ed è privo di legami, cerca di stabilirsi dove c’è più lavoro o dove le politiche di accoglienza garantiscono maggiori vantaggi così, a causa delle politiche di estremo favore create dalla sinistra, che vanno oltre a quelle delle altre regioni rosse, abbiamo assistito nell’ultimo decennio ad un radicale cambiamento del volto delle nostre città. Percentuali del 2-4% possono essere assorbite ed integrate, così come è sempre stato, ma quando il fenomeno raggiunge soglie del 15-20% diventa davvero ingestibile.

Ho cercato di stimolare politiche più restrittive che consentano maggiori premialità per i cittadini emiliano-romagnoli ma la sinistra, nonostante le batoste elettorali, su questo non cede. Se siamo riusciti a far passare il criterio per il quale è necessario essere presenti da almeno tre anni sul territorio regionale per accedere all’edilizia popolare, resta sempre meno rispetto ai cinque della Toscana!

Ho quindi presentato un progetto di legge per uniformare i requisiti di accesso agli alloggi di edilizia popolare a quelli di Regioni limitrofe onde evitare che in un momento di crisi economica e forte immigrazione, parametri troppo permissivi vadano a punire i cittadini italiani a vantaggio di chi magari vede soltanto nella concessione dell’alloggio ERP una soluzione di favore per l’ottenimento del permesso di soggiorno di lungo periodo.

Sarò vecchio stampo, ma penso che i nostri anziani abbiano maggiori diritti di godere dei frutti del nostro welfare rispetto a chi è arrivato l’altro ieri con un barcone!

SanitàSicurezza

CONTATTAMI

Chiamami

331 958 9589

Seguimi su Facebook

Giancaro Tagliaferri

Seguimi su Instagram

@giancarlo.tagliaferri

Scrivimi un messaggio