Sicurezza

Sicurezza

Sei delle province della nostra regione continuano a confermarsi nelle prime 20 posizioni per quanto attiene alle denunce sporte nell’arco dell’anno. Le altre seguono di poco. I reati contro il patrimonio privato, dal furto in appartamento a quello con strappo, si confermano come i più diffusi.

In maniera miope e dolosa si sono volute creare le condizioni per arrivare a questa situazione; un ruolo sicuramente importante lo hanno giocato i milioni di euro destinati a politiche di accoglienza indiscriminata e a quelle fallimentari di inserimento degli immigrati, politiche che hanno trasformato la nostra regione in un territorio franco per chi vuole delinquere.

Ho cercato di sensibilizzare la Giunta regionale circa la pericolosità rappresentata dalle nuove mafie straniere, in particolar modo da quella nigeriana, cui l’immigrazione incontrollata ha offerto un inesauribile serbatoio di mano d’opera, ma Partito Democratico & co. non si sono dimostrati interessati.

Nel merito della sicurezza ho evidenziato che nell’ultimo anno gli stupri in regione sono aumentati del 12% con punte del 26% in provincia di Bologna. Ho chiesto azioni per garantire una maggiore sicurezza in tanti luoghi sensibili come i parcheggi degli ospedali, le stazioni ed i parchi pubblici. Dati allarmanti di violenza si registrano anche nelle nostre strutture penitenziarie, che scontano una carenza oramai endemica negli organici della Polizia penitenziaria a fronte di un soprannumero di detenuti, in tal senso è emblematico il caso di Piacenza. Un’altra questione su cui la Giunta deve prestare maggiore attenzione sono i casi di violenza perpetrati ai danni di minori ed anziani all’interno di asili e strutture assistenziali, da parte mia ho chiesto ripetutamente sistemi di videosorveglianza a tutela degli ospiti, ricevendo sempre un secco diniego da parte della sinistra.

Immigrazione

CONTATTAMI

Chiamami

331 958 9589

Seguimi su Facebook

Giancaro Tagliaferri

Seguimi su Instagram

@giancarlo.tagliaferri

Scrivimi un messaggio